Uccelletti scappati

15 minuti

15 minuti

Materie Prime

Fesa di vitello

INGREDIENTI
per 4 persone

12 foglie di salvia fresca,
600 g di polpa di vitello o di maiale a fettine sottili
50 g di pancetta a fettine
30 g di pancetta a cubetti
1 bicchiere di vino bianco
(se necessario)
20 g di burro
sale
pepe

PROCEDIMENTO
Lavate e asciugate le foglie di salvia. Battete le fettine di vitello molto sottilmente con il batticarne e tagliatele della grandezza di una carta da gioco.
Disponete su ognuna 1 fettina di pancetta e 1 foglia di salvia. Arrotolate le fettine su se stesse e allineatele su un ripiano.
Infilzate su uno spiedino di legno 1 cubetto di pancetta, 1 foglia di salvia e 1 involtino; continuate così, alternando tutti gli ingredienti fino a esaurimento.
Potete infilare su ogni spiedino 3 o 4 involtini.
Fate sciogliere il burro in un’ampia padella: quando sarà spumeggiante disponetevi gli spiedini uno vicino all’altro, salate leggermente, pepate, alzate la fiamma e fateli colorire rapidamente prima da una parte e poi dall’altra.
Incoperchiate il recipiente, abbassate la fiamma e lasciate cuocere ancora per 10 minuti, rigirandoli spesso; nel caso fosse necessario, bagnate con poco vino bianco. Spegnete il fuoco e lasciate riposare gli spiedini per qualche minuto prima di servire.

Il tuo macellaio consiglia

Per gli “uccelletti” possiamo utilizzare anche carni più economiche come lombo o spalla di maiale senza pregiudicare il risultato finale.
In origine gli uccelletti venivano soffritti nello strutto, nella ricetta consigliamo il burro ma, volendo, si può utilizzare anche l’olio extravergine.
Nel caso non vengano utilizzati tutti possiamo proporli il giorno seguente scaldandoli in un sugo di pomodoro.

La parola al sommelier

Vi consigliamo l’abbinamento con un rosso d’annata, profumato, abbastanza morbido, e con una componente tannica moderatamente aggressiva: Colli di Imola DOC Rosso.
Se si utilizzano anche per il giorno successivo cercare nel vino maggiore struttura e morbidezza.