Tacchinella ripiena alle mele

40 minuti

2 ore

Materie Prime

Tacchinella

INGREDIENTI
per 16-18 persone

1 tacchinella di circa 5 kg
400 g di polpa di vitello
400 g di prosciutto cotto
400 g di lonza di maiale
400 g di panna liquida
7 fette di pancarrè ammollate nel latte
odori: sedano, carota, cipolla
erbe aromatiche: salvia, rosmarino
10 mele verdi
chiodi di garofano
burro
vino bianco secco
olio extravergine d’oliva
sale
pepe in grani

PROCEDIMENTO
Spuntate al tacchino la testa, le zampe e le ali quindi, con un coltello appuntito e affilato, spolpatelo iniziando con un’incisione lungo il dorso. Sollevate quindi un lembo di polpa e, raschiandola via con il coltello, staccatela dalla carcassa che va messa a nudo, quindi estraetela dal volatile al quale resteranno attaccate le cosce e i moncherini delle ali.
Passate al mixer la lonza di maiale insieme con la polpa di vitello, 150 g di prosciutto cotto, la panna, il pancarrè ammollato, sale, pepe macinato e alcuni chiodi di garofano pestati, a questo composto ben tritato, aggiungete infine il resto del prosciutto cotto, a dadoni e la metà delle mele sbucciate e tagliate a spicchi, ottenendo così il ripieno per la tacchinella. Farcite il volatile iniziando dal collo, distribuendo il ripieno in modo da ridare forma al volatile, quindi cucitelo, e legatelo con lo spago.
Infine accomodatelo sulla placca insieme con gli odori a pezzettoni, un mazzetto di salvia e rosmarino, sale, pepe e infornatelo a 200°C, per circa 2 ore, bagnandolo con vino bianco e con il suo stesso sugo; a questo punto unite 4 mele con la buccia, tagliate a pezzi grossi e completate la cottura del tacchino per altri 60 minuti circa.
Passate tutto il sugo al setaccio e salsate il tacchino; servitelo guarnito con fette di mela rosolate nel burro.

Il tuo macellaio consiglia

Le operazioni di disosso è opportuno farle fare al momento dell’acquisto da personale esperto per evitare delle lacerazioni nella pelle e per risparmiare tempo da dedicare ad altre faccende (con una tacchinella ripiena si hanno almeno 10/12 ospiti per cui, suppongo, il lavoro non manca).
Volendo potete acquistarla anche già ripiena, infatti, come per tanti altri preparati, fa parte delle nostre “Fantasie del Contadino” che proponiamo in particolare in occasione delle festività.

La parola al sommelier

Vi consigliamo l’abbinamento con un rosso caldo, morbido, leggermente tannico e con buon affinamento tipo Vino Nobile di Montepulciano DOCG.