Involtini di tacchino ai funghi

30 minuti

50 minuti

Materie Prime

Petto di tacchino

INGREDIENTI
per 4 persone

8 fettine di petto di tacchino
250 g di salsiccia
125 g di champignon
1 cipolla
50 g di burro
1,5 dl di panna liquida
25 g di mollica di pane
1 mazzetto di prezzemolo
1 cucchiaino di Cognac
sale
pepe

PROCEDIMENTO
Tritate il prezzemolo e la cipolla, lavate e asciugate i funghi e tritate anch’essi. Mettete in una ciotola la mollica di pane ben sbriciolata con le mani, la metà dei funghi, la salsiccia privata della pelle e sbriciolata, la cipolla e il prezzemolo tritati, tenendo da parte un po’ di quest’ultimo per la guarnizione.
Impastate bene il tutto con le mani e ripartite la farcia sulle fettine di tacchino che avrete precedentemente battuto leggermente con un pestacarne. Arrotolate ogni fettina, formando degli involtini, e fissateli con gli stuzzicadenti di legno.
Fate sciogliere il burro in un tegame, unitevi i rimanenti funghi tritati e, dopo pochi minuti, gli involtini di tacchino. Fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti, girando la carne di tanto in tanto.
Togliete gli involtini dal fuoco, metteteli sul piatto da portata e teneteli in caldo. Nella casseruola con i funghi versate la panna e il Cognac, un pizzico di sale e uno di pepe e continuate a mescolare con un cucchiaio di legno finché la salsa non è sul punto di bollire. Togliete dal fuoco, nappate gli involtini con la salsa al Cognac, cospargete con il rimanente prezzemolo tritato e servite.

Il tuo macellaio consiglia

Questa che potrebbe essere una preparazione di tutti i giorni, prende nobiltà se la sappiamo ben presentare in un elegante piatto da portata, cosparso di prezzemolo tritato. Per mantenere verde vivo nel tempo il prezzemolo vi consigliamo di tritarlo prima di pulirlo, poi passarlo sotto un rubinetto di acqua corrente dentro uno straccetto. A lavaggio eseguito stringere fortemente il prezzemolo tritato e riporlo nel frigorifero, dentro un contenitore con coperchio. In tal modo si mantiene verde vivo anche per una settimana.

La parola al sommelier

Vi consigliamo di abbinare un Marzemino Trentino DOC abbastanza giovane, con buoni profumi e note appena percettibili di tannicità.